TRENTA È BELLO

internopaginatrenta

Biglietti: Intero € 15 ridotto € 10

TRENTA È BELLO
In collaborazione con l’AND

Produzione Invito alla Danza  Ideazione Marina Michetti 

Era il 1996 quando nasceva all’interno del Festival Invito alla Danza un apposito ambito “Trenta è Bello”, per promuovere giovani coreografi e una nuova danza; il titolo del settore infatti prendeva spunto dall’età dei partecipanti. Invito alla Danza ripropone il progetto all’interno del Festival, volendo contribuire ad un rinnovo generazionale per favorire le creatività emergenti e creare nuove opportunità lavorative. Partecipano i coreografi Luca Braccia e Valerio De Vita dell’Accademia Nazionale di Danza, Lorenzo Schiavo  del Centro Professionale Formazione Bartolomei, Federica Galimberti, Mattia De Virgiliis e Francesco Di Luzio, provenienti da un percorso di sperimentazione e contaminazione stilistica all’interno del Dance Factory GDO.


Programma

LAPILLI”  prima assoluta
Coreografia: Luca Braccia
Musica live di Federico Di Maio e Marco Melia
Interpreti: Luca Braccia, Fabio Caputo, Antonio Cornelj, Paolo Pisarra, Vincenzo Zaccardi.
Così come l’esplosione di un vulcano lancia lapilli tutt’intorno, il gioco coreografico realizzato sul palcoscenico produce una danza espressiva, dinamica, irrefrenabile che contamina danzatori e pubblico. I ritmi delle percussioni evocano il tremore della terra e riportano al profondo senso di appartenenza alla natura.

DANCEBOXprima assoluta
Coreografia: Lorenzo Schiavo
Musica Antonio Vivaldi
Interpreti: Linda D’alimonte, Sara D’amico, Francesca Dibiase, Elena Martello del Triennio Professionale della FORMAZIONE BARTOLOMEI.
Molte persone cercano consenso e quindi ricalcano modelli comportamentali stereotipati, il cui valore primario è “l’apparire”. Ogni persona però nasconde in sé un privato, molto spesso in contrasto con ciò che appare. Nella performance la danza, in quanto espressività e libertà di movimento, viene percepita come elemento catartico e rassicurante. Dancebox è il luogo immaginario in cui avviene la riappacificazione tra l’apparire e l’essere.

INTERVALLO

SCONTRINCONTRI
2° Premio al “Premio RomaDanza 2015″ per la coreografia
Coreografia: Valerio De Vita
Musica originale Massimiliano Cerioni
Interpreti: Valerio De Vita, Emiliano Perazzini
Il duetto, ora ironico ora inquietante, è la storia di un “doppio” a volte un po’ troppo ingombrante. Scrive l’autore “… lui è sempre con me, occupa il mio spazio, ora mi segue, ora scompare, è impalpabile, sembra la mia ombra. Le nostre esistenze però sono inconciliabili”

HOPERA
Coreografia: Federica Galimberti, Mattia de Virgiliis, Francesco Di Luzio
Musica: Autori Vari
Interpreti: Mattia De Virgiliis, Francesco Di Luzio, Eleonora Lippi, Stefano Otoyo, Silvia Pinna, Daniele Toti
Hopera è un viaggio poetico attraverso arie e melodie tra le più celebri del Bel Canto italiano ed europeo. Un sottile humor ed una raffinata ironia caratterizzano le scelte coreografiche dei tre giovani autori Federica Galimberti, Mattia de Virgiliis, Francesco Di Luzio, che si esprimono con un proprio godibilissimo linguaggio coreutico nato dalla sperimentazione e la ricerca con cui si verificano abitualmente.

I COREOGRAFI

LUCA BRACCIA   ha conseguito la laurea di primo livello presso l’Accademia Nazionale di Danza ed attualmente frequenta il biennio metodologico in discipline coreutiche. Ha approfondito le tecniche Graham e Cunningham ed ha seguito i seminari del Netherland Dance Theatre sul repertorio di Jiri Kylian.
Nel settembre 2014 ha rappresentato l’Italia presso l’Accademia di Danza di Pechino, in occasione del suo sessantesimo anniversario, con la coreografia “Fra(m)menti”.

MATTIA DE VIRGILIIS  si forma in tecniche funk, hip-hop e breaking. Dal 2005 al 2007 partecipa al progetto di Aterballetto “IterDanza” e lavora col gruppo Funk Element. Successivamente entra nella compagnia Botega con la quale partecipa a numerose tournèe all’estero. A New York segue masterclass presso il centro Dance New Amsterdam per poi insegnare presso l’Hunter College di New York. Sarà assistente coreografico di Enzo Celli fino al 2013. L’anno dopo  parteciperà alla fondazione della E.sperimenti Dance Company.

VALERIO DE VITA   ha conseguito la laurea di primo livello presso l’Accademia Nazionale di Danza ed attualmente frequenta il biennio specialistico per l’insegnamento delle discipline coreutiche. Oltre allo studio delle tecniche  Graham, Limon, Cunningham, studia danza classica e jazz. Frequenta numerosi stages anche presso la Alvin Ailey Dance School e la Peridance Capezio Center di New York. Ha ballato negli spettacoli dell’AND, della compagnia Excursus e della Botega Dance Company

FRANCESCO DI LUZIO  studia  hip-hop per poi avvicinarsi alla danza contemporanea. Nel 2008 coreografa e interpreta lo spettacolo “FRANK’n STE in …” per l’evento Avvertenze Generali, che vincerà il trofeo “DanceExperience” di Jesolo Danza. Nello stesso anno è ospite di Vittoria Cappelli per l’evento Adrenalina. Partecipa anche al musical “Capita Kuk” in anteprima all’Auditorium Parco della Musica. È interprete sia della compagnia Botega che della Celli Contemporary Ballet. Dal 2014 è danzatore per la E.sperimenti Dance Company

FEDERICA GALIMBERTI  Si forma con importanti maestri quali Cristina Bozzolini, Mauro Bigonzetti , Mauro Astolfi, Eugenio Scigliano, Fabrizio Monteverde ed altri. Si avvicina poi all’hip hop perfezionandosi presso il Brodway Dance Center e Perydance di New York.  DaL 2005 è ballerina e assistente del coreografo Enzo Celli. Dal 2009 si dedica alla coreografia. Attualmente è coreografa principale e coordinatrice della E.Sperimenti Dance Company, che fonda insieme ad altri eclettici danzatori

LORENZO SCHIAVO   studia  danza a Roma presso il Renato Greco Dance School, proseguendo poi presso la Fondazione Nazionale della Danza Aterballetto. Si diploma al Codarts Rotterdam Dance Academy in Olanda. Ha ballato per il Balletto dell’Esperia, Compagnia Michele Pogliani, compagnia Petrillo Danza. Collabora come danzatore, mimo e attore con il Teatro dell’ Opera di Roma , il Teatro Regio di Parma, il Teatro La Fenice di Venezia, la Fondazione Nazionale della Danza Aterballetto.

internopaginatrenta02