“Ritratto d’artista: Elisabetta Terabust”

A cura di Daniele Cipriani

Costo Spettacolo 27 luglio
1° settore:  intero  € 28,00  -  ridotto:  €  25,00   -   2° settore: intero   € 25,00  -  ridotto:  €  22,00

Elisabetta Terabust è senza dubbio una delle protagoniste d’eccellenza delle scene italiane degli ultimi decenni. Ballerina dal talento prodigioso e interprete di grande spessore, la vogliamo festeggiare in questo Gala con gratitudine per aver mantenuto alta l’eccellenza della scuola romana a livello internazionale. Ritratto d’artista ricostruisce le tappe più significative della carriera di questa straordinaria étoile, attraverso alcuni dei celebri balletti che l’hanno vista protagonista ed oggi interpretati dai più talentuosi danzatori del panorama internazionale e italiano.
In questa serata in suo onore, verranno proiettate le immagini della stessa Elisabetta Terabust nel suo ruolo di étoile, attraverso un video appositamente creato da Massimiliano Siccardi.

PROGRAMMA

NAPOLI (Tarantella Atto Terzo)
Coreografia: A. Bournonville
Interpreti: Susanne Grinder e Marcin Kupinsky

DON CHISCIOTTE (Pas de deux)
Coreografia : M. Petipa
Interpreti: Anna Sophia Scheller e Joaquin De Luz

CHEEK TO CHEEK
Coreografia : R. Petit
Interpreti: Emanuela Montanari e Luigi Bonino

ROMEO E GIULIETTA (Pas de deux)  

Coreografia: A. Amodio
Interpreti: Letizia Giuliani e Alessandro Riga

LA SYLPHIDE (Pas de deux)
Coreografia : A. Bournonville
Iinterpreti: Susanne Grinder e Marcin Kupinsky

L’ARLESIENNE (Pas de deux)
Coreografia: R. Petit
Interpreti: Emanuela Montanari e Alessio Carbone

TCHAIKOVSKY PAS DE DEUX 
Coreografia : G. Balanchine
Interpreti: Anna Sophia Scheller e Joaquin De Luz

Defilè finale
Con  tutti gli artisti

ELISABETTA TERABUST

Dopo aver frequentato la Scuola di Ballo del Teatro dell’Opera di Roma, Elisabetta Terabust entra nel Corpo di Ballo del Teatro, è prima ballerina nel 1966 ed étoile nel ’72. Si perfeziona con Zarko Prebil e con Erik Bruhn, che l’avvia al grande repertorio e con il quale interpreta numerosi pas de deux fra cui Giselle, Lo schiaccianoci, Cenerentola ecc…  oltre ad alcune creazioni di Aurelio Milloss fra cui Estri. Nel 1973 si trasferisce a Londra dove inizia il suo rapporto di collaborazione con il London Festival Ballet, per il quale interpreta ruoli principali.
Ha svolto un’intensa attività all’estero entrando in contatto con coreografi dello spessore di Roland Petit, che creerà per lei una spregiudicata versione de  Lo schiaccianoci e la coinvolgerà anche in balletti di repertorio quali Le loup, Notre Dame de Paris, Coppélia. Successivamente il grande coreografo francese le affiderà il ruolo principale in Charlot danse avec nous per il Ballet National de Marseille e La valse triste ou le retour des cygnes, rappresentato per la prima volta al Teatro dell’Opera di Roma.  La Terabust si perfezionerà anche nello stile Bournonville, diventandone una delle interpreti italiane più apprezzate, con il grande ballerino danese Peter Schaufuss.
Per lei il National Ballet of Canada allestirà Napoli, balletto di Peter Schaufuss da Bournonville e La Sylphide. Sarà anche al Teatro alla Scala di Milano per interpretare Giselle e al Metropolitan di New York per Romeo e Giulietta di Nureyev. 
Ballerina versatile, sensibile al lavoro dei coreografi contemporanei, Elisabetta Terabust ha avuto in repertorio anche molti balletti di Balanchine quali Agon, Apollon Musagète,  Tchaikovsky pas de deux ecc…
È stata ospite della compagnia Aterballetto diretta da Amedeo Amodio, che creerà per lei Psiche a Manhattan, Romeo e Giulietta ecc…. La Terabust ha danzato con i più grandi ballerini, da Rudolf Nureyev a Erik Bruhn, da Paolo Bortoluzzi a Peter Schaufuss e Patrice Bart, oltre ai principals del London Festival Ballet, come Jay Jolley e dell’Opéra di Parigi come Patrick Dupond. Accanto al ruolo di interprete d’eccezione, la Terabust è stata direttrice della Scuola di Ballo dell’Opera di Roma, di cui successivamente sarà direttore artistico del Corpo di Ballo, è stata direttrice del  Corpo di Ballo del Teatro alla Scala di Milano, ha quindi diretto il MaggioDanza compagnia di ballo del Maggio Musicale Fiorentino, la Compagnia di Balletto del Teatro di San Carlo e nuovamente il Corpo di Ballo del Teatro alla Scala.