GALA È GIÀ DOMANI

Gran Gala
Prima assoluta e in esclusiva per Invito alla Danza 


Costo Spettacolo 15 luglio:
I settore: intero € 23,00 / Ridotto € 20,00
II settore: intero  € 20,00 / Ridotto: € 18,00

ATTENZIONE: In caso di PIOGGIA lo spettacolo sarà spostato al chiuso presso il TEATRO VASCELLO
(Via Giacinto Carini, 78)

Il Gala “È già Domani” è dedicato ai diplomati ed ai diplomandi delle più importanti Accademie Internazionali. Si è voluto cioè creare, per giovani talenti, un’importante opportunità di farsi conoscere da pubblico e critica. Le provenienze più diverse caratterizzano questi giovani interpreti, legati però fra loro da un comune denominatore: una tecnica scintillante eseguita ai più alti livelli, unita ad un’interpretazione appassionata, che certamente farà di molti di loro le stelle di domani. Partecipano al progetto la Scuola di Ballo dell’Accademia del Teatro alla Scala, l’Accademia di Danza Vaganova, la Scuola del Teatro dell’Opera di Roma e l’Accademia Nazionale di Danza di Roma.  Il programma, presentato da queste importanti accademie, prevede pas de deux, pas de trois, pas de quatre ed ensemble, riferiti al più noto repertorio classico e contemporaneo che spazia dal Don Chisciotte, a Bella Addormentata, da Schiaccianoci ad Esmeralda.

ACCADEMIA DI DANZA VAGANOVA
L’Accademia di Danza Vaganova di San Pietroburgo è una delle scuole di balletto più note al mondo. Nasce nel 1738 come Scuola del Teatro Imperiale. Sarà fondamentale l’arrivo a San Pietroburgo sia di Jules Perrot i cui balletti Giselle ed Esmeralda sono ancora oggi nel repertorio degli Enti Lirici che di Artur Saint-Leon che produsse per la scuola Coppelia e Il Cavallino Gobbo, anch’essi nel repertorio della grande tradizione russa. La svolta artistica della scuola avvenne nel 1847 quando arrivò dalla Francia Marius Petipa che produsse per il Teatro Imperiale quelli che ancora oggi sono i capisaldi del balletto classico: Lago dei Cigni, La Bella Addormentata, Lo Schiaccianoci, La Bayadere, Raymonda. Si diplomarono in questo periodo artisti che rappresentano la gloria del balletto russo: Anna Pavlova, Tamara Karsavina, Vaslav Nijinsky oltre a Mikhail Fokine che insegnò nella scuola per circa dieci anni. Furono suoi allievi personaggi dello spessore di George Balanchine, Yuri Grigorovich e Oleg Vinogradov. Agrippina Vaganova, diplomatasi alla scuola, alla fine della sua carriera artistica vi insegnò dal 1921, sviluppando un programma didattico codificato che è divenuto un caposaldo nell’insegnamento del balletto classico. Alla morte della Vaganova la scuola prese il suo nome.

SCUOLA DI BALLO DELL’ACCADEMIA DEL TEATRO ALLA SCALA
È la più importante Accademia italiana e fra le più importanti nel mondo, ha festeggiato nel 2013 il bicentenario della sua fondazione. Tanti i nomi altisonanti e le figure d’eccellenza di questa prestigiosa scuola. Non possiamo non ricordare Carlo Blasis, il teorico della danza presente nell’Imperial Regia Accademia del 1813, il leggendario insegnante dei Teatri Imperiali Enrico Cecchetti, le stelle Carlotta Grisi, Virginia Zucchi, Pierina Legnani e così via. Nel dopoguerra artisti che tutto il mondo ci ha invidiato si sono formati alla Scuola della Scala come Carla Fracci, Luciana Savignano, Marco Pierin o il coreografo Amedeo Amodio e le ultime generazioni fra cui Alessandra Ferri, Mara Galeazzi, Alessio Carbone o Roberto Bolle. Dopo un trentennio di direzione di Anna Maria Prina, che ha rigorosamente seguito l’insegnamento della tecnica accademica secondo la scuola russa, dal 2006 la direzione è passata al francese Frederic Olivieri che ha instaurato un insegnamento misto di diverse tecniche accademiche. La Scuola è il vivaio privilegiato del Teatro alla Scala, anche se i danzatori che ha formato sono presenti nei più importanti teatri e compagnie di tutto il mondo.

SCUOLA DI DANZA DEL TEATRO DELL’OPERA DI ROMA
La Scuola di Danza del Teatro dell’Opera di Roma è una delle istituzioni più antiche e prestigiose. Nata nel 1928 con lo scopo di formare giovani professionisti quali nuove leve del Corpo di Ballo del Teatro. Alla sua direzione si sono succeduti molti nomi illustri: da Ileana Leonidova e Dimitri Rostov a Teresa e Placida Battaggi, Attilia Radice ecc…. Diretta dal 2000 al 2011 da Paola Jorio, la Scuola di Danza ha acquisito riconoscimenti e visibilità, grazie anche alla partecipazione a concorsi e festival, svolgendo attività divulgativa nelle scuole di Roma e della Regione Lazio, con progetti specifici ideati per i giovanissimi, e un cospicuo repertorio classico e contemporaneo. Attualmente è diretta da Laura Comi, già Prima Ballerina Ètoile del Corpo di Ballo del Teatro dell’Opera. Gli allievi hanno l’opportunità di partecipare sin da giovanissimi agli spettacoli di opere e balletti della stagione del Teatro dell’Opera così, fin dai primi anni di studio, possono sperimentare il palcoscenico, esprimersi e venire in contatto col mondo del lavoro. L’obiettivo è infatti realizzare una formazione il più completa possibile.

ACCADEMIA NAZIONALE DI DANZA DI ROMA
L’Accademia Nazionale di Danza, di recente divenuta  Istituto Superiore di Studi Coreutici, è l’unico istituto universitario dedicato alla formazione di ballerini, insegnanti e coreografi che rilasci diplomi equivalenti alla laurea o alla laurea magistrale. Fondata nel 1940 da Jia Ruskaja, nome d’arte di Eugenia Borissenko, inizialmente il suo nome fu “Regia scuola nazionale di danza” ed era annessa all’Accademia nazionale d’arte drammatica. Nel 1948 acquisì autonomia amministrativa. La prima insegnante dell’accademia fu Giuliana Penzi, allieva di Cia Fornaroli. Altri maestri di danza furono Clotilde e Alexander Sakharoff e David Lichine, nel 1950, e in seguito Kurt Jooss e Jean Cébron. Nel 1958 fu creato il “Centro nazionale coreutico” un comitato costituito dagli elementi di spicco dei corpi di ballo della Scala, del San Carlo e dell’Opera di Roma. In oltre 70 anni di attività ha formato ballerini e coreografi che hanno lavorato nelle più importanti compagnie italiane e straniere.